Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Welcome to my blog

chi ha paura dei nuovi "androidi"?

4 Settembre 2012 , Scritto da Noria Nalli

chi ha paura dei nuovi "androidi"?
Un atleta normodotato, che fugge dalla competizione e dice di sentirsi schacciato dal meccanismo delle gare. Un altro, amputato, che vene considerato sleale, perchè, gareggiando con i "normali", sarebbe avvantaggiato dalle sue protesi superleggere. I commenti beceri di un attore, che definisce le Paralimpiadi, una ostentazione di situazioni tristi. Cos'è la normalità?Qualcosa di fisico, emotivo, economico o spirituale? I racconti sul presunto doping tecnologico di Pistorius fanno pensare alle immagini di "Blade Runner". Come quella apocalittica, descritta nel film, anche la nostra società di "normomologati" comincia ad avere paura. Da noi gli androidi sono i diversi, i disabili, la ragazza non vedente che vince due ori con discrezione e senza eccessivi clamori. Chi ha una disabilità ed è riiuscito ad affrontarla può dire di "aver visto cose che voi umani non immaginereste nemmeno". Questi androidi, che compiono imprese memorabili non sono più riconducibili al ruolo subalterno di devianti o di inferiori, ma possono invece plasmarsi, dotarsi di protesi fisiche o mentali, se non addiritura spirituali, come quelle che sicuramente sostengono Stephen Hawking, lo scienziato, che ha scoperto i buchi neri, già gravemente ammalato di sla. Ora i disabili hanno l 'opportunità di diventare più forti e superare i "normali", che non possono più distruggerli facilmente come accadeva all'androide di Blade Runner.

Condividi post

Commenta il post